vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2282
Ultimo iscritto: bluefog
Iscritti | ISCRIVITI
 
L'ipotiroidismo aumenta il rischio coronarico anche se non sintomatico
Inserito il 30 dicembre 2000 da admin. - endocrinologia - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  



Benche’ l’ipotiroidismo conclamato sia considerato comunemente fattore di rischio cardiovascolare, non e’ noto se le forme subcliniche rivestano importanza clinica in questo tipo di patologie. E’ stata percio’ studiata la funzione tiroidea in un campione di oltre 1100 donne di eta’ media di 69 anni. E’ stata studiata l’attivita’ tiroidea con il grado di avanzamento della malattia aterosclerotica e eventuali altre patologie ischemiche cardiache. E’ stato osservato come in quasi l’11% dei soggetti esaminati esistesse una forma di ipotiroidismo subclinico. Questa patologia e’ risultata associata ad una maggiore incidenza di lesioni aterosclerotiche e di cardiopatia ischemica. Anche la presenza di anticorpi antitiroidei costituiva fattore di aggravamento del rischio pur non essendo un fattore dipendente. Si concludeva percio’ che l’ipoparatiroidismo, anche nella forma subclinica, aumenta la probabilita’ di eventi avversi cardioascolari.

Daniele Zamperini. Fonte: A.E. Hak, An. Intern. Med. 2000; 132:270-8


Letto : 1813 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
Aggiungi - Commenti

Commenti Per i commenti flash prima occorre effettuare il login. Per commenti articolati usare il Forum
 
Pillole.org 2004-2021 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 19:10 | 53876743 accessi| utenti in linea: 38194