vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2275
Ultimo iscritto: bylilli23
Iscritti | ISCRIVITI
 
PEg interferon e ribavirina nella coinfezione da HIV e HCV
Inserito il 21 dicembre 2004 da admin. - infettivologia - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  

Nel paziente con coinfezione da HCV e HIV un regime basato su peg interferone / ribavirina produce una risposta virologica sostenuta migliore della terapia standard a base di interferone, ma solo nei pazienti con genotipo 1 e 4.

In questo studio sono stati arruolati oltre 400 pazienti che presentavano una coinfezone da HIV e da HCV. Dopo randomizzazione i pazienti sono stati trattati con interferone alfa 2b (3 milioni di unità per via sottocutanea 3 volte alla settimane) oppure con peg-interferon alfa 2b (1,5 mcg/kg per via sottocutanea una volta alla settimana) associato a ribavirina (400 mg due volte al giorno per via orale). La durata del trattamento per entrambi i gruppi è stata di 48 settimane. Alla 72° settimana è stata determinata la cosidetta risposta virologica sostenuta, definita come l' impossibilità di determinare nel siero 'HCV-RNA. Mostravano una risposta virologica sostenuta il 27% dei pazienti trattati con il regime peg-interferon/ribavirina ed il 20% dei pazienti trattati con interferone. Tuttavia la superiorità era significativa solo nei pazienti con genotipo 1 e 4 (17% per peginterferon vs 6% fper interferone standard, P = .006), mentre nessuna differenza è emersa nei genotipi 2,3 e 5 (44% peginterferon vs 43% interferone standard, P = .88). La tollerabilità è risultata simile per i due regimi, nel regime con ribavirina si sono però osservati undici casi di pancreatite o iperlattatemia quando i pazienti assumevano anche didanosidi. L'associazione di questi farmaci con ribavirina dovrebbe quindi essere evitata.

Fonte: JAMA. 2004; 15; 292:2839-2848.
Link: http://jama.ama-assn.org/cgi/content/abstract/292/23/2839

Commento di Renato Rossi
La terapia a base di interferone pegilato/ribavirina risulta più efficace del solo interferone standard nel produrre una risposta virologica sostenuta nei pazienti con infezione da HCV e da HIV. Purtroppo la percentuale di responders risulta ancora abbastanza bassa (inferiore al 30% anche con il regime più efficace). Inoltre lo studio ha valutato un end-point surrogato come la risposta sierologica sostenuta anche se si tratta di un end-point sicuramente importante perchè indica la clearance del virus HCV dall'organismo.

Letto : 1238 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
Aggiungi - Commenti

Commenti Per i commenti flash prima occorre effettuare il login. Per commenti articolati usare il Forum
 
© Pillole.org 2004-2021 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 04:50 | 48230628 accessi| utenti in linea: 16802