vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2239
Ultimo iscritto: gianma
Iscritti | ISCRIVITI
 
Una nuova terapia per la cistite interstiziale
Inserito il 24 febbraio 2005 da admin. - urologia - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  

Tre instillazioni settimanali intravescicali di una soluzione di eparina, lidocaina al 2% e sodio bicarbonato allevia nel breve periodo i sintomi della cistite interstiziale.

In questo studio 82 pazienti con nuova diagnosi di cistite interstiziale sono stati suddivisi in due gruppi. Ai pazienti del gruppo 1 veniva instillata in vescica una soluzione di 40.000 U di eparina, 3 ml di sodio bicarbonato al 3,8% e 8 ml di lidocaina all'1% (80 mg). Ai pazienti del gruppo 2 veniva instillata una soluzione uguale ma con lidocaina alla concentrazione del 2% (160 mg).
Dopo la prima instillazione il 75% dei pazienti del gruppo 1 e il 94% dei pazienti del gruppo 2 mostravano un miglioramento significativo dei sintomi, una differenza statisticamente significativa. Dei 35 pazienti del gruppo 2, venti si dichiararono disposti a proseguire il trattamento (3 instillazioni alla settimana per 2 settimane). Di questi l'80% mostrava un miglioramento della sintomatologia che si manteneva per 48 ore dall'ultima instillazione.

Fonte:
Parson L et al. Urology. 2005 January; 65:45-48

Commento di Renato Rossi
La cistite interstiziale è una affezione cronica che colpisce essenzialmente le donne e la cui causa è sconosciuta. E' caratterizzata da dolore pelvico, frequenza, urgenza, pollachiuria e talora ematuria. La diagnosi è endoscopica ed istologica : infiltrazione flogistica con ulcere e cicatrici della mucosa che provocano una contrattura della muscolatura vescicale con riduzone della capacità urinaria. Per la terapia sono stati proposti la distensione vescicale (che però dà solo un miglioramento temporaneo della sintomatologia), farmaci anticolinergici e antidepressivi, ma con risultati deludenti. La somministrazione orale di eparinodi (pentosan polisolfato sodico) ha dimostrato una certa efficacia, ma richiede parecchie settimane o mesi per produrre una riduzione dei sintomi. Questo nuovo approccio (instillazione vescicale di una soluzione di eparina, lidocaina al 2% e sodio bicarbonato usato con lo scopo di alcalinizzare il preparato) può essere un trattamento utile nel breve periodo ma richiede una procedura invasiva, anche se finora si è dimostrato l'unico mezzo in grado di migliorare i sintomi in poco tempo.

Letto : 2158 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
Aggiungi - Commenti

Commenti Per i commenti flash prima occorre effettuare il login. Per commenti articolati usare il Forum
 
© Pillole.org 2004-2019 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 22:41 | 38700720 accessi| utenti in linea: 25328