vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2277
Ultimo iscritto: shehnaazesct
Iscritti | ISCRIVITI
 
Triamterene nell'ipertensione
Inserito il 24 gennaio 2016 da admin. - cardiovascolare - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  

Il triamterene, associato all'idroclorotiazide, aumenta l'azione ipotensiva del tiazidico.



E' noto che la terapia diuretica pu comportare la comparsa di ipopotassiemia. Una delle strategie messe in atto per ridurre il rischio di questo effetto collaterale l'associazione del diuretico con il triamterene per la sua azione di risparmiatore di potassio.

Uno studio osservazionale suggerisce che l'associazione tra idroclorotiazide e triamterene aumenta l'efficacia ipotensiva rispetto al solo tiazidico [1].

Lo studio stato effettuato ad Indianapolis analizzando un database sanitario elettronico sui dati di pi di 17.000 pazienti ipertesi. Circa 3000 erano trattati con l'associazione idroclorotiazide-triamterene mentre circa 14.000 non assumevano il risparmiatore di potassio.

I ricercatori hanno suddiviso in partecipanti in due gruppi: un primo gruppo assumeva solo il diuretico (da solo o associato a triamterene), un secondo gruppo assumeva anche altri farmaci antipertensivi.

Si visto che sia nel primo gruppo che nel secondo l'uso del triamterene era associato ad una riduzione dei valori della pressione sistolica, mediamente, di 1-4 mmHg a seconda anche degli altri farmaci ipotensivi assunti.

Gli autori concludono che il triamterere potenzia l'effetto ipotensivo dell'idroclorotiazide, fatto che dovrebbe essere preso in considerazione oltre al suo effetto di risparmiatore di potassio.

Che dire? Lo studio di tipo osservazionale retrospettivo quindi questi risultati dovrebbero essere confermati da un RCT disegnato per questo scopo. Inoltre non noto se l'effetto di potenziamento dell'azione ipotensiva sia associato anche ad una riduzione delle complicanze gravi cardiovascolari e renali dell'ipertensione.

In ogni caso ci sembra si possa dire che il triamterene una opzione da considerare (in alternativa ai supplementi di potassio) quando si vuol minimizzare l'ipopotassiemia del diuretico. Un'altra alternativa l'utilizzo dello spironolattone, dimostratasi molto valida quando ci si trova di fronte a forme resistenti di ipertensione [2].

In ogni caso bene ricordare l'utilit di controlli periodici della potassia, soprattutto se il paziente assume altri farmaci che possono portare a iperkaliemia (aceinibitori e antagonisti del recettore dell'angiotensina).



Renato Rossi




Bibliografia


1. Tu W et al. Triamterene enhances the blood pressure lowering effect of hydrochlorothiazide in patients with hypertension. J Gen Intern Med 2016 Jan; 31:30.

2. http://www.pillole.org/public/aspnuke/news.asp?id=6412



Letto : 2404 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
Aggiungi - Commenti

Commenti Per i commenti flash prima occorre effettuare il login. Per commenti articolati usare il Forum
 
Pillole.org 2004-2021 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 02:34 | 49884941 accessi| utenti in linea: 10562