vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2275
Ultimo iscritto: bylilli23
Iscritti | ISCRIVITI
 
Rischio globale di sviluppare cardiopatia ischemica
Inserito il 30 luglio 1999 da admin. - cardiovascolare - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  



Non è mai stato stimato nella popolazione generale il rischio di sviluppare durante la vitauna cardiopatia coronarica. Il dott. D.M. Lloyd-Jones e coll. (Harvad Medical School di Boston) hanno esaminato a questo scopo i dati relativi a 7733 partecipanti dello studio Framingham. Questi, sottoposti a valutazione cardiologica almeno una volta all’età di 40-49 anni fra il 1971 e il 1975 erano stati giudicati non affetti da malattie dell’apparato cardiovascolare. Si e' poi visto che 1157 persone hanno successivamente sviluppato malattia coronarica, e 1312 sono deceduti per cause cardiache non ischemiche. Il rischio di malattia coronarica calcolato all’età di 40 anni è risultato pari al 48,6% (circa uno su due) per gli uomini e del 31,7% (circa uno su tre) per le donne. All’eta’ di 70 anni queste percentuali sono rispettivamente del 34,9% per gli uomini (uno su tre) e 24,2% per le donne (una su quattro). Questi dati indicano la necessita' di concentrare maggiori sforzi di prevenzione e di educazione della popolazione generale nei confronti della malattia coronarica. (Lancet 1999;353:89-92)

Letto : 1098 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
Aggiungi - Commenti

Commenti Per i commenti flash prima occorre effettuare il login. Per commenti articolati usare il Forum
 
© Pillole.org 2004-2021 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 03:58 | 48229846 accessi| utenti in linea: 15581