vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2266
Ultimo iscritto: DrGhido
Iscritti | ISCRIVITI
 
Calcioantagonisti riducono rischio di arteriopatia periferica
Inserito il 21 giugno 2020 da admin. - cardiovascolare - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  

Secondo alcuni studi i calcioantagonisti riducono il rischio di sviluppare arteriopatia periferica nei soggetti ipertesi.


Gli autori della revisione sistematica qui recensita sono partiti dalla constatazione che i calcioantagonisti possono ridurre la progressione della malattia ateroscleritica.

Si sono quindi proposti di valutare se questi farmaci antipertensivi possono avere un ruolo favorevole nella prevenzione primaria dell'arteriopatia periferica.

Sono stati selezionati studi clinici randomizzati e controllati (RCT) in cui era stata valutata l'azione dei calcioantagonisti sull'arteriopatia periferica in soggetti con ipertensione. La durata degli studi doveva essere di almeno sei mesi.

L'efficacia dei calcioantagonisti stata paragonata a quella degli altri farmaci antipertensivi oppure al placebo.

In tutto si tratta di 7 RCT per un totale di quasi 72000 pazienti arruolati, con una durata media del follow up di 3,8 anni.

Si evidenziato che una arteriopatia periferica si sviluppava nel 2% dei soggetti trattati con calcioantagonisti e nel 3% del gruppo controllo.
Si tratta di una riduzione del rischio del 30% (95%CI da 14% a 42%).

Gli autori, quindi, concludono che in soggetti ipertesi l'uso dei calcioantagonisti associato ad una importante riduzione del rischio di arteriopatia periferica rispetto al placebo e agli altri antipertensivi.

Che dire?

Questa metanalisi suggerisce che i calcioanatgonisti possono esercitare una prevenzione primaria dell'arteriopatia periferica in soggetti con ipertensione. In una revisione Cochrane precedente [2] in cui veniva valutata l'efficacia dei vari farmaci antipertensivi in soggetti ipertesi con arteriopatia periferica si cita un piccolo studio in cui erano stati arruolati 96 pazienti sottoposti ad angioplastica: il verapamil aveva ridotto il rischio di restenosi (p < 0,01).
I risultati sono in linea con quelli di un'altra metanalisi precedente [3].


Renato Rossi


Bibliografia

1. Shetty S et al. Meta-analysis Evaluating Calcium-Channel Blockers and the Risk of Peripheral Arterial Disease in Patients With Hypertension. J Cardiol 2019 Dec. 27.

2. Lane DA et al. Treatment of hypertension in peripheral arterial disease. Cochrane database Syst Rev. 2013.

3. Feringa HH et al. Prevention of Peripheral Arterial Disease With Calcium Channel Blockers in patients With Hypertension. A Meta-analysis of Randomize Trials. Circulation 2009; 120:S1148.








Letto : 21842 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
Aggiungi - Commenti

Commenti Per i commenti flash prima occorre effettuare il login. Per commenti articolati usare il Forum
 
Pillole.org 2004-2020 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 08:34 | 45651696 accessi| utenti in linea: 10563