vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2264
Ultimo iscritto: gengis
Iscritti | ISCRIVITI
 
COVID-19: uno score per predire l'aggravamento
Inserito il 24 aprile 2020 da admin. - infettivologia - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  

E' stato messo a punto un sistema a punteggio, denomimato CALL, per individuare i pazienti affetti da COVID-19 a rischio di aggravamento.


Alcuni ricercatori cinesi [1] hanno osservato l'evoluzione di 208 pazienti ricoverati per COVID-19 in un ospedale di Pechino.

In 40 di questi pazienti si è avuto un aggravamento del quadro clinico. Sulla base dei dati registrati gli autori hanno elaborato un sistema a punteggio (denominato CALL) che può essere utile per evidenziare quali pazienti sono a rischio di evoluzione grave.

I fattori associati ad un aggravamento erano:

1) la presenza di patologie concomitanti
2) l'età > 60 anni
3) la conta dei linfociti
4) i valori della latticodeidrogenasi (LDH).


La tabella sottostante riassume quanto suggerito dallo studio.




The CALL score

4 punti in presenza di comorbilità
3 punti per eta' > 60 anni, 1 punto per età inferiori
3 punti se conta linfocitaria inferiore a 1000/mm3, 1 punto per valori superiori
1 punto se LDH inferiore a 250 U/L, 3 punti se valori > 500 U/L, 2 punti per valori intemedi
sottrarre 1 punto in assenza di comorbilità





Usando una soglia di 6 punti il valore predittivo positivo era del 50% e quello negativo del 98%.
L'area sotto la curva ROC è stata calcolata essere di 0,91.

Gli autori forniscono, alla fine, un sistema pratico per calcolare il rischio:

a) punteggi fino a 6: basso rischio (10%) di progressione
b) punteggi da 7 a 9: rischio intermedio (10-40%) di progressione
c) punteggi >/= 10: rischio elevato (>50%) di progressione



Che dire?

Lo studio è interessante perchè permette di stratificare i pazienti in tre fasce di rischio e di monitorare attentamente soprattutto quelli a rischio medio/elevato.

Tuttavia, come si può facilmente comprendere, dovrà essere validato da altri lavori e in altri contesti.
Va considerato infatti che i pazienti arruolati avevano in media 44 anni (solo nel 14,9% dei casi l'età era > 60 anni) e che patologie concomitanti erano presenti in poco più del 21% dei casi. In pazienti con caratteristiche diverse lo score potrebbe non essere valido.


Renato Rossi


Bibliografia

1. Ji D et al. Prediction for Progression Risk in Patients with COVID-19 Pneumonia: the CALL score. Clinical Infectious Diseases. Pubblicato online il 9 aprile 2020.
https://bit.ly/2RGtip8


Letto : 12469 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
Aggiungi - Commenti

Commenti Per i commenti flash prima occorre effettuare il login. Per commenti articolati usare il Forum
 
© Pillole.org 2004-2020 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 16:06 | 45090827 accessi| utenti in linea: 35060