vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2271
Ultimo iscritto: pillore120699
Iscritti | ISCRIVITI
 
Diagnosi differenziale dell'edema periferico
Inserito il 20 settembre 2020 da admin. - scienze_varie - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  

Un breve excursus sulle varie patologie che possono causare edema periferico.


L'edema alle caviglie e, in generale, agli arti inferiori, è un disturbo molto frequente.

Le cause principali sono:

1) scompenso cardiaco
2) insufficienza venosa
3) insufficienza epatica
4) sindrome nefrosica
5) farmaci
6) ipotiroidismo.

Spesso con anamnesi ed esame obiettivo se ne possono confermare od escludere alcune. Per esempio l'edema iatrogeno dovuto a calcioantagonisti o a FANS, lo scompenso cardiaco (storia di infarto o valvulopatia, fibrillazone atriale, dispnea, rumori umidi alle basi, etc.), la cirrosi (storia di abuso etilico cronico o di epatite cronica, pregresse emorragie da varici esofagee, epatosplemegalia, ascite, etc.), l'insufficienza venosa bilaterale (storia di varici, discromie e/o distrofie cutanee, miglioramento con il riposo).

Anche se la diagnosi è chiara si può prevedere una batteria minima di accertamenti: esame emocromocitometrico, glicemia, creatinina, test di funzionalità epatica, esame urine, protidogramma, TSH, NT-proBNP, Rx torace, elettrocardiogramma.
Esami ulteriori per confermare od escludere un sospetto diagnostico sono: l'ecocardiogramma (scompenso cardiaco), ecografia addomino-pelvica (patologia epatica/renale, massa pelvica, trombosi della vena cava inferiore), ecodoppler venoso arti inferiori (insufficienza valvolare venosa, trombosi venosa profonda).

Al di fuori delle cause già menzionate vi sono altre condizioni da considerare.

Il linfedema, mono o bilaterale, può essere primitivo o secondario. Dopo una fase iniziale diventa non improntabile (mancanza del segno della fovea) duro, perchè si realizza una fibrosi dei tessuti molli. Queste caratteristiche permottono di distinguerlo dall'edema vero e proprio.
Il linfedema può essere dovuto ad una ostruzione linfatica (neoplasia addominale o pelvica, linfadenectomia).

Un edema periferico può aversi nelle fasi avanzate della gravidanza (compressione da parte dell'utero a livello pelvico dei vasi venosi e linfatici). Però è opportuno escludere una pre-eclampsia (aumento della pressione arteriosa, presenza di proteinuria).

Negli anziani un edema agli arti inferiori può essere dovuto semplicemente a scarso movimento, obesità, insufficienza venosa, nei giovani-adulti è più raro e spesso associato a patologie anche gravi.

Nella sindrome pre-mestruale si può avere un edema periferico, ad andamento ciclico.

Infine vanno menzionate cause meno frequenti: anemia importante, malattie intestinali in cui si realizza una perdita di proteine (come nelle malattie infiammatorie intestinali croniche e nella celiachia), filariosi.


Renato Rossi








Letto : 32871 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
Aggiungi - Commenti

Commenti Per i commenti flash prima occorre effettuare il login. Per commenti articolati usare il Forum
 
© Pillole.org 2004-2020 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 02:16 | 46316189 accessi| utenti in linea: 22256