vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2290
Ultimo iscritto: Sibor80
Iscritti | ISCRIVITI
 
Gli esami di funzionalità renale
Inserito il 14 marzo 2021 da admin. - nefrologia - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  

Una breve sintesi sugli esami di laboratorio usati per valutare la funzionalità renale.


L'esame più usato per valutare la funzionalità renale è la creatinina che si forma a partire dalla creatina (immagazzinata soprattutto nel muscolo).
I valori di riferimento sono: nell’uomo < 1,4 mg/dL, nella donna < 1,1 mg/dL.
Si tratta di un indice non del tutto performante perchè può essere ancora normale nelle fasi iniziali dell’insufficienza renale. Inoltre l'esame può risentire di varie condizioni (età, farmaci, etc.)

Per superare le criticità della creatinina si può ricorrere alla clearance della creatinina che prevede la raccolta delle urine di 24 ore con dosaggio della cretininuria che poi viene messo in rapporto alla creatininemia.
Tuttavia anche la clearance della creatinina presenta dei limiti: raccolta delle urine di 24 ore, sovrastima nei pazienti con nefropatia.

Una stima indiretta della clearance della creatinina è possibile con vari tipi di equazioni, per esempio l’equazione di Cockroft-Gault che considera età, peso, creatininemia, sesso.

Più comunemente la stima della velocità di filtrazione glomerulare (GFR = Glomerular Filtration Rate) viene effettuata basandosi su: età, sesso, etnia nera si/no, creatinina (MDRD = Modification on Diet in Renal Disease).
Il metodo può sottostimare la GFR se la funzione renale è normale ed è stato validato solo per età comprese tra 18 e 75 anni.
La GFR può essere stimata anche col metodo suggerito dalla Chronic Kidney Disease Epidemiology Collaboration (CKD-EPI) che, pur usando gli stessi parametri del MDRD sarebbe più affidabile.

L’azotemia è un altro parametro molto usato anni fa e oggi caduto in disuso. La produzione di urea, infatti, dipende da molte variabili: farmaci, febbre, traumi, disidratazione, alimentazione, epatopatie, gravidanza, etc. Pertanto non è un parametro affidabile della funzionalità renale.

A seconda dei valori di GFR la funzione renale si può classificare in cinque stadi:

Stadio 1: GFR >/= 90 ml/min/1,73 m2
Stadio 2: GFR 60-89 ml/min/1,73 m2
Stadio 3: 30-59 ml/min/1,73 m2
Stadio 4: 15-29 ml/min /1,73 m2
Stadio 5: < 15 ml/min/1,73 m2 o dialisi.


Renato Rossi














Letto : 31209 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
Aggiungi - Commenti

Commenti Per i commenti flash prima occorre effettuare il login. Per commenti articolati usare il Forum
 
© Pillole.org 2004-2022 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 14:42 | 62120446 accessi| utenti in linea: 7478