vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2290
Ultimo iscritto: Sibor80
Iscritti | ISCRIVITI
 
Il cecchino texano
Inserito il 08 agosto 2021 da admin. - scienze_varie - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  

La fallacia del cecchino texano è una distorsione del pensiero cognitivo che può portare a gravi errori diagnostici.

Tra le varie distorsioni del ragionamento diagnostico una ben nota e conosciuta in ambito cognitivistico è quella denominata "la fallacia del cecchino texano".
Il nome, effettivamente strano, deriva da un aneddoto: un texano poco abile nel tiro a segno spara dei colpi di fucile contro una parete e poi vi disegna attorno un bersaglio per dimostrare agli amici quanto bravo sia stato (texas sharpshooter fallacy).

Supponiamo per esempio che un paziente ansioso si rivolga spesso al Pronto Soccorso per vaghi dolori toracici. Gli esami eseguiti (troponine, ECG, ecocardiogramma) sono sempre negativi e il paziente viene inevitabilmente dimesso con la diagnosi di "toracoalagia in soggetto ansioso".
L'ennesima volta, stanco di andare inutilmente in Pronto Soccorso dove viene inevitabilmente trattenuto per ore, si rivolge al medico curante. Lamenta dolore toracico a localizzazione retrosternale descritto come profondo e opprimente anche se non intenso. Si mostra molto agitato e sudato. Il medico lo visita e conoscendo bene la sua storia interpreta il quadro clinico come la solita crisi d'ansia e lo congeda con la prescrizione di una benzodiazepina. Invece il paziente sviluppa un infarto miocardico anteriore che renderà necessaria un'angioplastica con apposizione di stent.
Il medico, nel suo ragionamento, ha dato importanza a dati clinici simili ai precedenti anamnestici trascurandone però altri, diversi, che avrebbero dovuto indirizzarlo diversamente: la presenza di sudorazione, l'aspetto sofferente, il dolore profondo e opprimente.
Insomma, come il tiratore texano, ha enfatizzato dei dati che collimavano con la diagnosi che aveva già in mente (il bersaglio da centrare) trascurando elementi che contraddicevano questa ipotesi.


Renato Rossi

Per approfondimenti:

Collecchia G, De Gobbi R, Fassina R, Ressa G, Rossi RL. La diagnosi ritrovata. Il Pensiero Scientifico Editore: Roma, 2021.
http://pensiero.it/catalogo/libri/professionisti/la-diagnosi-ritrovata




Letto : 52550 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
Aggiungi - Commenti

Commenti Per i commenti flash prima occorre effettuare il login. Per commenti articolati usare il Forum
 
© Pillole.org 2004-2022 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 21:07 | 63247870 accessi| utenti in linea: 70343