vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2290
Ultimo iscritto: Sibor80
Iscritti | ISCRIVITI
 
Artrite psoriasica
Inserito il 05 giugno 2022 da admin. - reumatologia - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  

Una breve rivisitazione dell'artrite psoriasica.

Le spondiloartriti non assiali sono caratterizzate da un interessamento prevalentemente periferico. Comprendono essenzialmente tre forme:
 l’artrite psoriasica;
 le spondiloartriti associate a malattie croniche intestinali (MICI);
 le spondiloartriti reattive.
L’artrite psoriasica colpisce circa 1 paziente su 3 con psoriasi. La patogenesi non è nota. Spesso è presente familiarità per psoriasi. La psoriasi può comparire prima dell’interessamento articolare oppure dopo.
L’artrite interessa soprattutto le piccole articolazioni delle mani e dei piedi, ma possono essere colpite, in maniera asimmetrica, anche la colonna, l’articolazione sacro-iliaca e le grosse articolazioni.
A differenza dell’artrite reumatoide non sono presenti noduli reumatoidi. Le dita delle mani possono assumere un aspetto caratteristico definito “a salsicciotto”.
L’andamento dell’artrite è capriccioso, caratterizzato da remissioni e riacutizzazioni più o meno frequenti. In alcuni casi, però, la malattia può progredire e comportare lesioni invalidanti articolari, soprattutto a livello della mano.
Il Fattore Reumatoide può essere occasionalmente positivo ma generalmente non lo è. A differenza dell’artrite reumatoide, però, gli anti-CCP sono sempre negativi. Può esserci positività per l’allelle HLA-B27. La diagnosi è essenzialmente clinica e deve essere considerata in ogni paziente con artrite e psoriasi. Tuttavia in alcuni casi le lesioni cutanee possono non essere note se si localizzano in sedi poco visibili (per esempio al di sotto dei capelli e nelle pieghe delle natiche) oppure non essere riconosciute come tali (per esempio quando si localizzano nel letto ungueale).
Gli esami radiologici possono mostrare erosioni (particolarmente colpite sono le articolazioni metacarpo-falangee distali) e proliferazioni ossee. Anche se in passato l’artrite psoriasica è stata ritenuta meno grave dell’artrite reumatoide, si possono avere comunque forme con deformazioni articolari e disabilità, talora lussazioni a carico sia delle piccole che delle grandi articolazioni.
Ai fini diagnostici possono essere usati i criteri CASPAR che hanno una elevata sensibilità e specificità. Si pone diagnosi di artrite psoriasica in presenza di almeno 3 dei seguenti criteri:
 presenza di psoriasi;
 distrofie ungueali psoriasiche;
 storia di pregressa psoriasi;
 storia familiare di psoriasi;
 Fattore Reumatoide negativo;
 dattilite (dita a salsicciotto);
 storia di dattilite;
 neoformazioni ossee iuxta-articolari visibili alla radiografia delle mani o dei piedi.


Renato Rossi



Bibliografia

1. Magrey MN et al. Recognizing Axial Spondyloarthritis: A Guide for Primary Care
Mayo Clin Proc. November 2020;95(11):2499-2508.

2. Sepriano A et al. Predictive validity of the ASAS criteria for axial and peripheral spondyloarthritis after follow up in the ASAS cohort: A final analysis. Ann Rheum Dis 2016; 75(61034-1042.


Letto : 47933 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
Aggiungi - Commenti

Commenti Per i commenti flash prima occorre effettuare il login. Per commenti articolati usare il Forum
 
© Pillole.org 2004-2022 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 10:16 | 62092846 accessi| utenti in linea: 8154