Logo
  Capitoli     
         
   
Calo di peso
Inserito il 05 febbraio 2006 alle 16:16:00 da R Rossi. | stampa in pdf | Commenta questo capitolo | Consulta il tutorial pdf su come navigare il manuale al meglio
cambia
pag 1

Ressa:
Quando un paziente mi dice che ha avuto una perdita di peso consistente mi si drizzano sempre le antenne...

Rossi:
E fai bene perchè si tratta di un segno importante che non deve mai essere sottovalutato. Se la perdita di peso è reale sotto sotto vi è quasi sempre una patologia organica (fino al 90% dei casi) mentre solo in una minoranza può essere richiamata una patogenesi psichica. E' necessario quindi dall'inizio una valutazione accurata.

Ressa:
Perchè hai detto "se la perdita di peso è reale"?

Rossi:
Perchè non di rado mi sono capitati casi in cui veniva riferita una perdita di peso ma in realtà, tenendo sotto osservazione il paziente e pesandolo periodicamente in ambulatorio sempre con la stessa bilancia, non ho potuto confermare il dato...

Ressa:
E' vero, qualche volta capita. Magari il paziente non si pesa per anni e quindi fa riferimento ad un peso corporeo precedente che non ricorda bene, oppure usa bilance calalinghe del tutto "starate".
Comunque lasciamo perdere questi casi e puntiamo l'attenzione alla perdita di peso reale. Cosa si deve pensare per prima cosa?

Rossi:
Direi che dobbiamo avere in testa essenzialmente tre cause importanti, come screening iniziale:
1) una neoplasia
2) un ipertiroidismo
3) un diabete misconosciuto
Un paziente che perde peso ma riferisce aumento dell'appetito deve far pensare in prima istanza a diabete e ipertiroidismo.
 
  pag 2 >>
 
2004 - 2021 © Pillole.org Reg. T. di Roma 2/06 | Contatti | Versione stampabile |      
ore 08:48 | 998793 accessi| utenti in linea: 11084
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.5